fbpx

La forma dell'arte

Entra nella nostra galleria del gusto e scopri, oltre al sapore dei nostri panini, tutte le opere esposte nel nostro locale.

Stefano Santoro

Nove tele, tre corpi, un solo dio. Quest’opera di Stefano Santoro rappresenta Gesù, Buddha e l’Ayatollah Khomeyni ed è composta da parti interscambiabili.
La testa di uno dei soggetti può essere combinata con il busto di un altro e così via. Così l’artista ci mette davanti ad un gioco irriverente, provocatorio e dissacrante, che per contrasto ci porta a ragionare su temi come la fratellanza e la tolleranza.

L’ispirazione per questo quadro arriva direttamente dall’ammirazione per il lavoro intenso e appassionato del fotografo Steve McCurry. 
Gli occhi, che raccontano storie di vita vissuta, di dolore e di sacrificio, sono i protagonisti dell’opera.

A chi non viene in mente la celebre foto della ragazza con il velo, con il suo sguardo che comunica un immenso desiderio di libertà?

Eleonora Alabiso

La sua pittura è molto personale e introspettiva trae energia creativa dalla scrittura, mostrandosi con dei criteri sperimentali.
Parte da una naturale sensibilità pittorica che ha successivamente educato e plasmato verso una ricerca che attualmente possiede una matrice concettuale ed esistenziale molto profonda.

 

 

Siamo di fronte a una tela che è parte di una serie. Ogni dipinto è connesso ad altri. Il filo sottile che li lega è la tematica dell'horror vacui: la paura del vuoto.

Quest'opera è stata realizzata con tecnica acquarello.

 

 

Valeria Severino

La pittura di quest'artista prende voce dal territorio. Racconta le bellezze del mondo e del luogo campano.

L'Alba cilentana. In quest'opera l'artista Valeria Severino, con pennellate armoniche di colori, che si inseguono e si intrecciano, regalando una rivisitazione unica del Cilento impregnato delle luci dell'alba.